• Prenota la tua lezione gratuita: 340-377-66-35

EPOC (Excess Postexercise Oxygen Consumption)

DiMaster Dino Denei

EPOC (Excess Postexercise Oxygen Consumption)

Consumo di ossigeno in eccesso post allenamento

Sembra quasi scontato che l’organismo, dopo un allenamento, abbia necessità di tempo per riportare alla “normalità” valori come Frequenza Cardiaca, Consumo di ossigeno, Energia muscolare, Temperatura.

Ma cosa accade esattamente e quanto tempo impiega il corpo per ristabilire i valori basali?

L’EPOC si riferisce all’incremento del metabolismo totale e al dispendio energetico per diverse ore dopo l’esercizio fisico, ed è direttamente collegato all’intensità ed alla durata dell’attività fisica, con valori alti dopo l’esercizio ad alta intensità, e bassi dopo esercizi blandi.

Soprattutto molti studi convengono che l’intensità produca effetti maggiori sull’EPOC, rispetto alla durata dell’attività stessa.

L’EPOC in sostanza è un fattore che permette di spiegare i processi metabolici e fisiologici che si verificano durante la fase di recupero post- attività. L’ossigeno viene utilizzato per ripristinare i valori basali, attraverso vari processi come:

  • Aumento della temperatura corporea per alcune ore;
  • Aumento dell’attività cardiaca;
  • Aumento dell’impiego di ossigeno stesso e pertanto dei processi ossidativi;
  • Il 2%-5% dell’EPOC viene utilizzato per ristabilire l’ossigenazione dei tessuti (muscolo scheletrico), dei fluidi corporei come il sangue,
  • Equilibrio salino tra calcio, sodio e potassio;
  • Bilancio ormonale, ed aumento dell’attività tiroidea;
  • Ristabilimento delle scorte energetiche come ATP;
  • Conversione dell’Acido Lattico in Piruvato;
  • Elevazione del metabolismo e processi di dimagrimento nelle ore successive all’allenamento.

Significativo il tempo di recupero che varia tra i 15 minuti e le 48 ore.

Ancora molto interessante è l’aspetto che l’EPOC  è influenzato dall’intensità dell’esercizio e non dalla durata. Attività inferiori al 65% della Frequenza Cardiaca Massima, per meno di un’ora, impiegano cira 5Kcal dopo l’esercizio. Attività al di sopra del 65% della FCmax per più di un’ora, vedono impiegate 35Kcal, mentre attività intorno all’85% della FCmax (anaerobico) vede un impiego calorico di circa 180Kcal.

La maggior parte delle persone, che non siano atleti d’elite, non riesce a mantenere intensità tali da generare un EPOC significativo sul bilancio calorico, ma con attività ad alta intensità High Intensity Interval Training (HIIT) è possibile generare un EPOC tale da poter incidere significativamente sull’ossidazione lipidica post- allenamento, bilancio calorico e perdita di grasso.

Info sull'autore

Master Dino Denei administrator

Commenta